• tè puro

Huoshan Huangya

Tè giallo cinese dalla provincia di Anhui, prodotto durante il raccolto primaverile del 2020

Prodotto nella primavera del 2020 nella contea di Anhui, nella zona della montagna Huoshan. Ne vengono prodotte poche quantità in primavera, quando vengono raccolte una gemma e due foglie. Il processo più importante durante la lavorazione è quello dell’ingiallimento, che determina un decadimento della clorofilla e quindi un colore misto tra il verde e il giallo delle foglie di tè. Il tè giallo è perfetto per essere infuso alla maniera orientale, tenendo le foglie nell’acqua per pochi secondi, in modo da percepire aromi di frutta secca e vegetali con una leggera nota tostata.

Il tè giallo viene praticamente prodotto solo in Cina, nelle provincie di Sichuan, Hubei, Ahui e Hunan. La sua origine viene fatta risalire a tempi antichi, durante la dinastia Tang (tra il 618 e il 907), ma pare che il tè in questione fosse un tè verde di lavorazione impropria. Il tè giallo viene prodotto utilizzando le gemme o gemme e due foglie, esclusivamente in primavera. Questa è la parte più delicata e pregiata della pianta. Dopo la raccolta, vengono fatte riposare per fare abbassare la temperatura. Successivamente vengono passate in grandi pentoloni a 200°C, all’interno dei quali viene bloccata l’ossidazione delle foglie. Di seguito, questa fase viene alternata tre volte all’avvolgimento delle foglie con carta, che permette la perdita dell’umidità e il loro ingiallimento. Infine, le foglie di tè giallo vengono fatte asciugare in essiccatori. Questa è la lavorazione standard del tè giallo, ma sono previste alcune varianti regionali, che cambiano soprattutto nei tempi. Si consiglia l’abbinamento con verdure, bollite o grigliate, pesce e frutti di mare.

Preparazione: 2 cucchiaini da tè in 200 ml d'acqua a 80°C per 2 minuti

  €4.50