La Box del Tè di Maggio

La Box del tè di Maggio La Box del tè di Maggio

Maggio è da poco iniziato e noi partiamo già alla scoperta della nuova Box dei Tè. Dopo esserci soffermati per un mese nel Malawi, torniamo di nuovo in Asia, in tre Paesi produttori di tè di qualità: Cina, Taiwan e Vietnam.

Che tè ci saranno nella Box?

La selezione dei tè del mese comprendere quattro tè che hanno un rapporto molto speciale con i fiori. Si tratta di tè verdi profumati e di tè oolong che, naturalmente, possiedono nella cultivar e quindi poi nella foglia lavorata ricchi bouquet floreali.

I tè profumati sono una categoria di tè spesso confusa con i tè aromatizzati. Mentre i secondi prevedono che le foglie di tè vengano miscelate con oli essenziali, aromi e, a volte, pezzetti di fiori e frutti, i tè profumati si ottengono dal contatto delle foglie di tè con i fiori freschi. Questa è una tecnica antica di secoli.

In passato in Cina si usava arricchire il tè con fragranze, soprattutto nella fase storica in cui le foglie di tè venivano compressate a vapore in forme di torta (tuancha). Il gusto della bevanda ricavata eta molto amaro, per cui si usava aggiungere spezie e fiori che lo rendessero bevibile.

Durante la dinastia Song (960-1279) abbiamo il primo riferimento al tè profumato con fiori di gelsomino e osmanto, mentre più tardi, durante la dinastia Ming (1368-1644) ci sono dei riferimenti all'utilizzo di gardenia, fiori di prugno e fiori di loto, in cui le foglie di tè venivano fatti riposare per alcune ore.

Nel diciannovesimo secolo il tè profumato al gelsomino ebbe un grande successo, tanto che rappresentava gran parte dell'esportazione diretta soprattutto in Europa e nell'Impero Britannico.

La tecnica della profumazione per contatto utilizza la grande capacità delle foglie di tè di assorbire qualsiasi odore circostante (aspetto che ci ricorda quanto sia importante conservare correttamente il tè).

In Cina il tè profumato viene prodotto in Fujian, Sichuan, Jiangsu, Guangxi, Guandong e Hunan. Ma è possibile trovarlo in altri Paesi, come Taiwan, Vietnam, India, Sri Lanka, in cui questa tecnica viene ripresa, e adattata alla profumazione tramite altri fiori.

I tè verdi della Box

I due tè verdi scelti per la Box a sorpresa del mese vengono da Cina e Vietnam.

Il tè verde cinese proviene dal Fujian, una delle provincie da cui provengono diverse tipologie di tè e soprattutto molti tè profumati di qualità.

Le foglie di questo tè vengono raccolte in primavera e durante la lavorazione vengono appallottolate in piccole palline verdi dai riflessi argentati. Vengono conservate fino all'estate, quando, in agosto, sono pronte per essere messe a contatto con i fiori di gelsomino.

Ogni pallina, o perla, è composta da una gemma e due foglie. L'aroma di gelsomino è delicato e persistente anche dopo molteplici infusioni. Il modo migliore per apprezzarlo è attraverso un'infusione orientale, ma anche la tecnica occidentale permette di estrarre note floreali e fruttate da questo tè verde. In questo caso è possibile spingersi oltre la prima infusione, per godersi questo tè fino in fondo.

Il tè verde vietnamita viene da Hoang Su Phi, nel nord del Vietnam, poco lontano dal confine con lo Yunnan. In questa zona si possono ancora trovare molti alberi selvatici, da cui si produce tè post-fermentato.

Ma il tè della Box di Maggio è un tè profumato al fiore di loto. Anche questa tecnica sembra avere origini lontane nel tempo, si dice che il sovrano Tu Duc a fine '800 chiedesse la preparazione di questo tipo di tè durante i pomeriggi di Giugno. Le foglie di tè venivano inserite all'interno del fiore per assorbirne la profumazione fino al mattino successivo.

Ora questo tipo di preparazione viene effettuato nelle case dei contadini, che si procurano i fiori di loto dal Lago dell'Ovest di Hanoi.

Al palato risulta dolce, con qualche punta di speziato che bene si bilanciano con il profumo persistente del fiore di loto.

I tè oolong della Box

I due oolong vengono da Cina e Taiwan.

L'oolong cinese viene dal Fujian, provincia da cui vengono diversi tipi di oolong pregiati, a partire dagli yancha (oolong di roccia) della parte settentrionale, per arrivare agli oolong della parte centrale, come il Tie Guan Yin e lo Zhangpingshuixian.

Questo oolong proviene da Anxi, la zona in cui si produce il tradizionale e famoso Tie Guan Yin.

Il tè scelto per la box ha dei sentori cremosi e vanigliati molto simili al suo celebre compare, ma ciò che lo distingue sono altri particolari aromi di osmanto e frutta tropicale, che lo rendono più complesso e strutturato.

In questo caso non si è intervenuti con aromatizzazione o profumazione per mezzo di fiori freschi. Questi sentori vengono sviluppati dal tè durante la lavorazione, che scatena reazioni chimiche all'interno delle molecole, portano in superficie oli essenziali e altre caratteristiche della cultivar di origine.

Lo stesso vale per l'oolong taiwanese, proveniente dalla contea di Nantou. La cultivar da cui deriva è forte e resistente, in grado di fornire tutti i raccolti durante l'anno. Cresce bene ad altitudini medie.

Il risultato è un oolong semi-appallottolato, ossidato al 20%, naturalmente ricco di sentori floreali come il gelsomino, l'orchidea e il calicanto. Al palato è dolce e cremoso.

Vuoi scoprire i tè della Box di Maggio?

Sulla homepage puoi scegliere se ricevere la Box singola, o se iniziare l'abbonamento mensile.

Ora puoi anche completare il tuo acquisto su Teatips con accessori, altri tè della nostra selezione e Box a tema.

Puoi anche decidere di dedicare la Box a qualcuno di speciale, e selezionare l'opzione regalo: lasciando un messaggio di auguri, riceverai un biglietto personalizzato da mandare al destinatario.


Articolo di approfondimento
bere-te-verde bere-te-verde
Bere tè verde: perchè fa bene alla salute?
Dire che il tè verde fa bene è diventato quasi un clichè, ma le informazioni che abbiamo sono del tutto sbagliate? Questa varietà possiede proprietà che non troviamo negli altri tè? Scopriamo quali.
2 minuti di lettura  leggi ora leggi ora